28 giu 2011

Facebook assume GeoHot, l’hacker della Ps3 e di iPhone.

Mi tocca alzarmi in piedi e fare un standing ovation per Mark Zuckerberg.


Il creatore di FaceBook è noto per usare le competizioni nell’hacking anche per selezionare il personale da assumere; l’hacker George Hotz, noto come GeoHot, deve essere piaciuto. L’hacker del jailbreak, diventato famoso con l’hacking della Ps3 e dell’iPhone già nel 2008, è stato assunto da Facebook.


Colossi come Sony, invece di premiare e assumere un uomo che è stato in grado di "crakkare" un loro prodotto e scoprirne le falle si sistema, aveva pensato di denunciare GeoHot per l' Hackerata alla loro PS3.


GeoHot aveva pubblicamente ammesso di essere riuscito in un' impresa che da tanti anni a questa parte pareva oramai impossibile, quella di riuscire ad Hackerare la PS3, console di gioco diffusa in tutte le case del mondo praticamente.


Sony, dalla sua, aveva pubblicamente denunciato il giovane Hacker, intraprendendo una battaglia legale della serie: "Davide contro Golia".
La rete era tutta dalla parte di GeoHot, che tentava di pagarsi l' avvocato con il supporto di noi utenti che gioviamo dei suoi sforzi.


Alla fine tutto si è risolto con un nulla di fatto, e Sony ha "lasciato perdere" una battaglia legale che di sicuro l' avrebbe messa in cattiva luce con i suoi milioni di utenti che utilizzano le sue piattaforme di gioco.


Ora Sembrerebbe che finalmente GeoHot abbia trovato qualcuno coraggioso e fiducioso in lui che possa offrirgli uno spazio lavorativo dove ampliare le sue capacità.
Certa gente, non va attaccata e messa alla berlina...VA INCENTIVATA!!!

2 commenti:

AmosGitai ha detto...

Non è la prima volta che un hacker viene assunto dalle stesse aziende che ha attaccato. Chi meglio di loro sa come difendere dagli attacchi di quelli che agiscono come lui?

CINEMAeVIAGGI

Killo ha detto...

Ciao.

Io sono mooooolto favorevole all' assunzione di gente appassionata come gli hacker nei posti di lavoro.

Ti chiedo una cosa:

Perchè molte aziende (stupide) si accaniscono contro gente che "sblocca" i loro dispositivi, invece di capire come hanno fatto e magari assumerli nelle proprie attività????


Cmq anche Microsoft anni addietro aveva assunto un minore che era stato capace di accedere ai loro Server...

"

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità: non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001.L'Autore, inoltre, dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore.Quasi tutte le immagini pubblicate sono tratte da Internet: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Add to Technorati Favorites WOP!WEB Servizi per siti web... GRATIS! Googlerank, pagerank di Google TopOfBlogs MigliorBlog.ithttp://www.wikio.it