06 set 2007

Dal dialetto "Zoldano"

Come che la è stada che Mistro Sarieža, marangoon,l’ha catà an tooc de legn che pianžea e ridea come an tosat.
— L’era na òta...— An re! — i disarà in bota i mìei picioi.— No, tosat, aè sbaglià. L’era na ota an tooc de legn.Al no ‘nera an legn de luso, ma an borat de na pila, de chi che d’inver se met inte le fornele e sui fogher par impižà al fuoc e par scaudà le stanže.No sai come che la è stada, ma infati an bel dì sto tooc de legn l’è lugà inte la botega de an marangoon, che aea gnom Mistro Tone, autre che il ciamaa duti Mistro Sarieža, par via de la ponta de sa nas, che la era sempre lustra e paonaža, come na sarieža madura.Pena che al Mistro Sarieža l’ha vedù chel tooc de legn, l’ha bù an gran acaro; e intaant che al se sfregolaa le main da content che l’era, l’ha dit intrà de jel:— Stò tooc de legn l’è lugà a ora e temp; al dorarai par fà na gamba de la taula. —Dit e fat, l’ha toot subito la manèra, par al scoržà e par al sfilà; ma intant che l’era darè a i dà al prim còlp, l’é restà col braž par aria, parchè che l’ha sentù na oos fina fina, che la i ha dit:— no stà a me dà masa sec! —




Traduzione in dialetto Zoldano di una parte del libro di Collodi: Le avventure di Pinocchio (Pinocchio)


Vediamo chi riesce a tradurre questo post...


Di Paolo Olivier

1 commento:

Condor ha detto...

Come è la storia che Mastro Sarieza, falegname, ha trovato un pezzo di legno che rideva e piangeva come un bambino.

-C'era una volta - UN RE!- risposero subito i mie figli - No, ragazzi, sbagliate!. C'era una volta un pezzo di legno. non era un legno di lusso, ma un pezzo come tanti altri, come quelli che in inverno si mettono nella stufa per far fuoco e scaldare. Non so come sia andata, ma un bel giorno questo pezzo di legno arrivo nella bottega di un falegname, di nome Mistro Tone, ma che chiamavano tutti Mistro Sarieza (ciliegia), per via della punta del suo naso, che era sempre lucidea e paonazza, come una ciliegia matura. Appena che Mistro Sarieza vide quel pezzo di legno, ne fu felice e mentre si conpiaceva diceva:- Questo pezzo è arrivato a fagiolo per farne una gmaba della tavola.- Prese subito l'ascia, per lavorare il legno, ma mentre stava per dare il primo colpo, resto con la mano in aria, perche senti una vocina fioca e fina che diceva:-Non colpirmi!!!-

"

Disclaimer

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità: non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001.L'Autore, inoltre, dichiara di non essere responsabile per i commenti inseriti nei post. Eventuali commenti dei lettori, lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'Autore.Quasi tutte le immagini pubblicate sono tratte da Internet: qualora il loro utilizzo violasse diritti d’autore, lo si comunichi all’autore dello spazio che provvederà alla loro pronta rimozione.
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog Add to Technorati Favorites WOP!WEB Servizi per siti web... GRATIS! Googlerank, pagerank di Google TopOfBlogs MigliorBlog.ithttp://www.wikio.it